venerdì 15 ottobre 2010

La mela stregata



Lo so, sono in perenne ritardo sulla vita. Il contest è già partito e non ho nemmeno preparato un post per presentarlo come si deve.
Avete già capito? Ma si, è il primo contest dell'Arabafelice in cucina!

Senza ulteriori indugi cliccate sul link e andate da lei a leggere le regolette per partecipare.

E siccome Stefania è una dolce streghetta, ho pensato di preparare queste mele caramellate che a Roma si trovano solitamente durante il periodo natalizio, sulle bancarelle e nei chioschi colmi di dolciumi d'ogni forma e colore, zucchero filato, mostaccioli, caldarroste, lupini, semi di zucca...
In america invece è un dolcetto tipico della festa di Halloween.



Ricettina:
4 mele
450 gr. di zucchero bianco
120 gr. di glucosio
75 gr. di acqua
coloranti alimentari a piacere
1 termometro da cucina

Prima di iniziare preparare tutto l'occorrente da tenere a portata di mano. Un tegame dove bollire il caramello, una tegame più grande con dell'acqua fredda, un pennello da cucina, un tegamino con acqua calda, un foglio di carta da forno leggermente unto con del burro, il termometro, i coloranti, gli ingredienti già pesati e le mele.

Lavare accuratamente le mele, eliminare l'eventuale strato di cera, togliere il picciolo e asciugarle bene.
Infilzarle dalla parte del picciolo con uno spiedino di legno o meglio con lo stecco di un gelato.

Nel tegame piccolo mettere su fuoco medio-basso il glucosio, lo zucchero e l'acqua girare  con un mestolo per far sciogliere lo zucchero.  Aggiungere il colorante desiderato, io ho fatto 3 mezze dosi di caramello colorato di rosso, giallo e verde per accentuare il colore naturale delle mele. Appena lo zucchero è sciolto non toccatelo più in modo da prevenire la cristallizzazione.

Lasciare bollire abbassando la fiamma, senza più mescolare, controllando ogni tanto col termometro fino ad arrivare alla temperatura di 143 °C. Se notate che lo zucchero sta imbrunendo ai bordi intingere il pennello da cucina nell'acqua calda e spennellare il bordo interno del tegame.

Arrivati a 143 °C togliere il tegame dal fuoco e metterlo a bagnomaria per qualche secondo nel tegame grande con l'acqua fredda per arrestare la cottura dello zucchero. Attenzione, il caramello è altamente ustionante.

Prendere una mela per lo stecco e rotolarla nel caramello sollevando un lato del tegame.
La ricetta originale diceva di tenere le mele in frigo fino all'utilizzo ma ho scoperto a mie spese che questo passaggio solidifica troppo in fretta lo strato di caramello che non scivola uniformemente sulla superficie della mela e rimane comunque troppo spesso da mordere.  La prossima volta, mele a temperatura ambiente...

Quando tutta la mela è ricoperta dal caramello, poggiarla a testa in giù sulla carta da forno unta.
Mettere in frigo per un pò e poi addentare.... scrock!

Per la cronaca, i nani della vicina di casa hanno fatto un gran baccano per tutto il pomeriggio, ho fatto un breve riposino a singhiozzo ma comunque non è arrivato nessun principe azzurro a svegliarmi..

Grazie e a presto! 

34 commenti:

  1. Tesoro! Non sai quanto abbiano rapito il mio cuor queste mele lucidissime, da piccina ogni volta che le vedevo nei films, rimanevo affascinata da tanto luccichio ^_^
    Che belle, stregano...
    baci

    RispondiElimina
  2. supercalifragilistichespiralidoso! fanno molto Mary poppins! che bei ricordi!
    baci

    RispondiElimina
  3. davvero belle! attirano un sacco, prima o poi dovrò assaggiarle! baci

    RispondiElimina
  4. Bravissima sono deliziose queste mele coloratissime per halloween anche se e' vero qui a Roma le troviamo sulle bancarelle per Natale, sono comunque sempre bellissime e allegre!!!Buon fine settimana!!!

    RispondiElimina
  5. sembra veramente una mela stregata, chi non alklungherebbe la mano per poi ritrovarsi addormentato?!...io la allungo lo stesso e poi prego nel bacio del princip! ma intanto mi sono magnata questa delizia!

    RispondiElimina
  6. Belline veramente, direttamente dai libri delle favole !

    RispondiElimina
  7. Ciao Cri, grazie per l'idea e la bellissima ricetta!!
    un bacio
    p,s. la decorazione qui sotto è bellissima

    RispondiElimina
  8. Che belle Cri! Sono così belle che è un peccato addentarle! Un bacio

    RispondiElimina
  9. La strega che e' in me medita di salire su una scopa e venire a rubarne un paio :-)

    Sono bellissime, Cri! e grazie :-)

    RispondiElimina
  10. velenosa o meno:D queste mele sono irresisitibili...che meraviglia la semplicità sta nelle cose buone e golose senza tanti artefici!!un bacione grande imma

    RispondiElimina
  11. @ pagnottella: io le avrei tanto volute da bambina ma i miei le annoveravano tra le schifezze da non mangiare... ora mi sono rifatta hehe...grazie carissima!

    @ francesca: in effetti riportano indietro nel tempo... grazie!

    @ erica: provale, sono semplicissime da fare, basta seguire tutti gli accorgimenti :))

    @ rossella: io le ho sempre viste a p.zza navona tra natale e la festa della befana e ogni anno mi dicevo che avrei voluto provare a farle da me... grazie della visita :)

    @ lucy: a trovarli dei principi azzurri oggi... roba che gli uomini d'oggi se ti vedono addormentata approfittano subito per correre al pub con gli amici, altro che bacio del risveglio! :)

    @ ale: certo per le mele ci vorrebbero quelle col sapore di una volta, ma tocca accontentarsi... grazie

    @ cri: grazie cara, la tortina con le calle piace tanto pure a me...

    @ dory: è un peccato solo per i denti, con tutto quel caramello che ti rimane appiccicato ai denti chi gode di più è il dentista ;)

    @ araba: e no, io mi aspetto di vederti arrivare in groppa a un cammello :D

    @ dolci: semplicissime in effetti! grazie imma

    RispondiElimina
  12. Mela stregata....quanti ricordi.... Ti ricordi quel bar? Esiste ancora? Io ci andavo a far colazione tutte le domeniche, visto che era vicino casa mia...faceva certi cornetti!!!

    Araba ce la vedo bene tutta spettinata a cavallo di una scopa....la fa molto fattucchiera!!!

    Certo che una foto della mela tagliata a metà la potevi pure fare, no? ;-)
    :D :D :D

    RispondiElimina
  13. ecco.
    sempre con me ve la pigliate.
    adesso cosa avrei fatto per meritarmi l'accusa che mi hai lanciato sul blog di ginestra? io? io stravolgitore di contest?
    moi?
    c'ho avuto un'ideona, altrochè...

    RispondiElimina
  14. che bellle!!!!Ma sono davvero incredibili!!!Un mega semaforone tutto da mordere!!!complimenti!!!

    RispondiElimina
  15. Sono bellissime =) vale la pena di rischiare di finire come biancaneve per assaggiarle =)

    RispondiElimina
  16. @ piero: no zio, non frequentavo quel bar ma c'è ancora, lo vedo sempre quando faccio il lungotevere col disegno sulla vetrina della strega di biancaneve...
    la mezza mela? hahaha!!! e nun se pò piè, proprio nun se pò :D:D:D:D

    @ stravolgitore di contest: se non ci fossi bisognerebbe inventarti spaz... :D

    @ zebra: hahaha! nuca ci avevo pensato che sembrava un semaforo!! ;DD grazie cara!

    @ cecilia: la fiaba diceva che a biancaneve il boccone rimase in gola, qui invece ti rimane tutto appiccicato ai denti, vale uguale? :) grazie per la visita!

    RispondiElimina
  17. Wow! Che belle Cri!
    Grazie per la ricetta, se riesco le faccio per Halloween!
    @ziopiero: mi sa che il bar c'è ancora..., e l'Araba a cavallo di una scopa ce la vedo anch'io, ma magari le streghe fossero tutte come lei! ;D

    RispondiElimina
  18. @ dada: ahhhhh, la mia spacciatrice di tagliabiscotti!! brava, falle che sono semplici e divertenti da preparare...

    RispondiElimina
  19. Belissime mele ! Semplici, luminose e golose ! augurissimi per il contest !!!

    RispondiElimina
  20. Noooooooooooooooooooooooooo, le mele della mia infanzia!!! Qui a Roma vicino a lungotevere c'era la famosa "Mela stregata", bar pasticceria famosissimo dove nell'insegna c'era proprio la strega di Biancaneve con in mano la mela!! Che splendido ricordo mi hai rievocato, e le mele stregate le adoro ancora, a piazza Navona nel periodo natalizio riesco ancora ad addentare un morso d'infanzia!!!
    Ciaoooooooooooooo

    RispondiElimina
  21. Belle e sicuramente ottime...sei stata super bravaaaaaaaaaaa!!
    un abbraccio Lidia

    RispondiElimina
  22. Bellissime!!! sono un incanto!!! davvero mille complimenti, un bacione :)

    RispondiElimina
  23. Ma nooooo , per mari e per monti ho navigato alla ricerca della ricetta del le Pomme d'Amour.. Grazie mille é quello che mi serviva per migliorare questo giornata.. bacioc ara

    RispondiElimina
  24. @ rossella: golosissime! grazie per il contest, spero di scegliere con gusto! :)

    @ resy: e già, ce lo dicevamo pure con lo zio piero, proprio la strega del film di disney... sì, piazza navona a natale è decisamente evocativa... grazie :)

    @ lady cocca: ma grazie lidia!! un bacio

    @ luciana: ne mando io uno a te, grazie mille :)

    @ la cuoca: ma bene, mi raccomando la cottura del caramello, occhio al termometro, ne va della croccantezza al morso... grazie a te!

    RispondiElimina
  25. @ st.pepper: grazie mille! :)

    @ elga: sono veramente molto onorata di questa tua visita elga, e comunque, le tue pappardelle di oggi, quelle sì che m'hanno decisamente stregata! grazie!

    RispondiElimina
  26. una mela stregata ma anche molto buona bella ricetta adatta a tutti

    RispondiElimina
  27. @ gunther: grazie gunther... novità da zaia? :)

    @ paola: abbiamo fatto sega questa settimana eh? alla prossima lezione si presenti accompagnata dal figliolo :) bacio bella!

    RispondiElimina
  28. le mele candite che belleeeeeeee....io le adoro!!!
    proverò a cimentarmi per la gioia dei miei figli e mia ovvio ^_^ complimenti!!!!

    RispondiElimina
  29. les pommes sont bien caramélisées je les trouve magnifiques bravo
    bonne soirée

    RispondiElimina
  30. ciao sono simona ho provato a fare le mele ma lo zucchero si attacca ai denti dove ho sbagliato?

    RispondiElimina
  31. ciao simona, penso nella temperatura dello zucchero. un caro saluto

    RispondiElimina

Ultimi articoli