martedì 2 novembre 2010

Il corso del Maestro e di Paoletta

Sono rientrata da pochissimo a Roma. Una scappata a Bologna, andata e ritorno in sette ore nette, per incontrare la mia Babs e il suo fotografo Alessandro "Alekos" Guerani. Per ora non vi svelo il motivo del mio viaggio lampo, spero sarà una sorpresa a breve.

Volevo invece raccontarvi velocemente dell'ultimo dei due corsi a cui ho partecipato, una volta tanto in veste di allieva. Il corso di cucina e panificazione di Paoletta e Adriano.


Il corso è stato magistrale. Paoletta è bravissima e deliziosa, con tutto il da fare che aveva tra le infornate e la lezione si preoccupava pure della mia schiena lasciando sempre una sedia dietro la mia postazione di lavoro.
Adriano? Un mostro. Nelle sue vene scorre acqua, farina e tanti bei fermenti. La sua lezione introduttiva di chimica ci ha lasciati tutti a bocca aperta, io ho fatto fatica a seguire ma ero completamente rapita. Sentir parlare di enzimi, di maglie glutiniche, di puntate e di proteasi è stato fantastico. Come innamorarsi di un uomo anche se non hai la più pallida idea di cosa ti stia parlando...

Due cose mi hanno colpito al cuore, anzi allo stomaco, i croissant di Paola e la pizza di Adriano (ma vogliamo parlare anche del calzone?...). E dopo aver smesso di frequentare le pasticcerie, adesso non riuscirò più ad andare neanche in pizzeria. Anche solo pensare di passare dalla pizza di Adriano a quella del tunisino sotto casa è decisamente inaccettabile. 
Il prossimo weekend sarà tutto dedicato a riprodurre parte delle preparazioni che abbiamo fatto al corso.


Le mani del Maestro






e Paoletta che ci spiega come allungare la pasta dei croissant

Al di là delle eccezionali competenze dei due maestri, l’atmosfera è stata bellissima, ho incontrato Mariella e Maria Grazia già conosciute ad un happening a casa dello zio Piero, qualche ragazza conosciuta su vecchi forum di cucina e anche qualche inaspettata fan del mio blog.

Insomma, il corso è stato assolutamente al di sopra di ogni aspettativa anche se avevo già sentito  i partecipanti alle precedenti edizioni e i  loro entusiasti commenti.

Due pomeriggi passati tra vecchie e nuove amicizie, con quel calore umano che ti fa sentire a casa. Due pomeriggi che non si dimenticano. Spero vivamente che ci siano altre occasioni romane per replicare il corso.

Se avete la possibilità non perdetevi questa splendida occasione, ne vale veramente la pena.

Paola e Adriano, grazie, di cuore... 

17 commenti:

  1. Ho letto che terranno un corso qui in Puglia...sarebbe bellissimo partecipare! Però è una data poco "comoda" per me.
    Un bacione tesoro!

    RispondiElimina
  2. Complimenti a te , PAoletta e Adriano

    RispondiElimina
  3. Bella Zucchero che si è innamorata di Adriano...
    ahahahaahah

    Mo te vojo vede quando me verai a chiede: "Azzipie', com'è che se faceveno le pieghe daaa pizza?"
    ahahaahahh

    Te bascio, de Adriano non so geloso! :))))

    RispondiElimina
  4. @ pagnottella: gaia, il primo giorno causa partenze per il ponte ci ho messo due ore e mezza per arrivare, in totale mi sono fatta 280 km in due giorni ma ti assicuro che ne avrei fatti anche 1000... vacci, non dico altro. un bacio a te!

    @ EliFla: ai maestri, i complimenti vanno tutti a loro.... grazie!

    @ piero: a piè, sulla chimica non c'ho capito quasi niente ma m'è tanto piaciuto... c'ho ancora l'occhietto sbrilluccicoso per il maestro.... un grande. le pieghe della pizza? su due piedi non mi sovviene (c'ho una confusione in testa...) ma ricordo perfettamente le manovre per dare forza all'impasto e tante altre belle cose. Mi inviti presto per un ripasso? :))))

    RispondiElimina
  5. Gia' detto, ma mi ripeto: invidia, invidia, invidia :-)

    RispondiElimina
  6. OK. Affare fatto. Ti invito, così ci facciamo una bella ripassata insieme ;-)

    RispondiElimina
  7. ma tu ci pensi che io proverò queste emozioni sabato e domenica prossima? ci pensi?
    mi sento quasi male....
    :****

    RispondiElimina
  8. mannaggia non lo sapevo....

    RispondiElimina
  9. Che bella esperienza, vero?
    Mi hai fatto scompisciare, ma deve essere proprio vero: in Adriano scorre acqua farina ed enzimi!
    un bacio

    RispondiElimina
  10. adoro questi incontri golosi dove la tecnica si sposa con l'armonia del gruppo!!!deve essere stato davvero interessante e goloso questo incontro!!baci imma

    RispondiElimina
  11. mi hai fatto venire una voglia...
    Io mi candido per la prova assaggio mentre ripassi con ZioPiero!
    baci
    Dadamilla

    RispondiElimina
  12. @ araba: dai stefi che facciamo il ripasso quando ci sarai pure tu... (però i tuoi croissant furbi... lo posso dire che son fenomenali?... non vabbè, in un altro post và...)

    @ piero: si, si, pomeriggio a ripassare, chiamiamo pure arababau... :)

    @ cinzietta: maddai!!! allora bacia il maestro per me... lui non lo sa ma io me sò innamorata davvero :DDDDD

    @ giovanna: l'ho saputo in extremis pure io e ho rischiato di non rientrare in quest'ultima data romana... ma paoletta ha detto che su roma ci saranno altre date e io ci torno di sicuro. bacio

    @ gaia: credo che adriano sia uno dei maggiori esperti di arte bianca in italia, sentirlo dal vivo è emozionante... bacio a te e grazie della visita!

    @ dolci: da urlo imma, veramente una fantastica esperienza. grazie

    @ dada: hehe... buongustaia.... bacio

    RispondiElimina
  13. Che fortuna Cri... qui a Lodi purtroppo non vengono...mannaggia... ;-(

    RispondiElimina
  14. Che bello! Mi piacciono i corsi, ma qui non ce ne sono molti che mi interessino purtroppo... dobbiamo un po' inventarceli con Slow Food e fra noi, domenica vado ad uno sul formaggio fatto in casa :-).

    Adesso vado a sbirciare nel link di Paola.

    ciao
    Alessandra

    RispondiElimina
  15. Invidiaaaaaaaaaaaaaaa: io dovevo approfittare quando ce li avevo dietro casa, ma non mi ero informata e non lo sapevo, adesso chissà quando mi ricapiterà???
    Se ti fa paicere ho pubblicato una fotina del corso di Lindy.

    RispondiElimina
  16. Che bella la nuova veste grafica!
    Sai Cristì anche se non commento ti seguo sempre, e ieri quando ho trovato il blog privato mi sono rattristata un po'... ecco spiegato il motivo :)
    E ti ho anche visto nelle foto del corso di Lindy, sei una grande!
    Silvia

    RispondiElimina
  17. Ciao Cri!! Hai reso con le tue parole le stesse emozioni e sensazioni che ho provato io. Grazie per essere stata la mia compagna di avventura negli impasti...è stato divertente!! Un abbraccio e speriamo di rivederci :))

    RispondiElimina

Ultimi articoli